Milano, i 5 luoghi più fotografati della città

I cinque luoghi migliori per fotografare Milano: una carrellata dei punti più fotogenici della città

Milano offre decine di punti panoramici da immortalare in una fotografia ma, per aiutarvi a realizzare uno scatto originale abbiamo deciso di proporvi una selezione dei cinque luoghi migliori da usare come palcoscenico.

La Galleria Vittorio Emanuele II

i luoghi più fotografati di milano - la galleria

È uno dei luoghi più frequentati e fotografati di Milano. La Galleria (come viene chiamata dai milanesi) collega piazza Duomo a piazza della Scala e ospita da sempre negozi eleganti e locali alla moda.

Costruita in stile neo-rinascimentale, con la sua copertura in ferro e vetro, la Galleria Vittorio Emanuele II viene considerata come uno dei migliori esempi di galleria commerciale ottocentesca e uno dei primi centri commerciali del mondo, punto di ritrovo della vita cittadina.

Nell’ottagono centrale, sul pavimento, un mosaico rappresenta il simbolo araldico dei Savoia e gli stemmi di Firenze (giglio), Milano (croce rossa), Roma (lupa) e Torino (toro). La tradizione vuole che porti fortuna girare per tre volte su se stessi, con il tallone piantato sui genitali del toro.

Il Duomo

i luoghi più fotografati di milano - il duomo

Il Duomo non poteva mancare nella nostra classifica dei luoghi più fotografati della città: è il monumento simbolo, nonché uno dei simboli più famosi d’Italia. Il Duomo di Milano è la terza chiesa cattolica più grande al mondo (dopo San Pietro in Vaticano e la Cattedrale di Siviglia) ed è dedicato a Santa Maria Nascente.

Da qui la celebre statua in rame dorato, La Madonnina, opera di Giuseppe Bini, che abbellisce il punto più alto dell’edificio. Realizzata in stile gotico, questa chiesa (soprattutto la sua facciata) è l’espressione di quattro secoli di storia dell’arte e dell’architettura, poiché la sua costruzione, cominciata nel 1386, fu ultimata solo nel XIX secolo. Salendo sulle Terrazze del Duomo, potrete godere da 70 metri d’altezza di un panorama mozzafiato sui vecchi campanili e sui moderni grattacieli della città

Il quartiere di Brera

Milano, i 5 luoghi più fotografati della città - brera

Tra i luoghi più fotografati di Milano c’è senza dubbio il quartiere di Brera, con la sua Pinacoteca e i suoi palazzi storici. A metà tra lo chic e il bohémien, questa zona di Milano è l’ideale per chi desidera ritrarre la città con un’istantanea: nei suoi vicoli potrete infatti trovare artisti di strada, cartomanti, botteghe e locali alternativi.

La Pinacoteca di Brera ha sede nell’omonimo palazzo, che ospita anche altre istituzioni come l’osservatorio astronomico di Brera, l’Orto Botanico e l’Accademia di Belle Arti, fondata dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria. La Pinacoteca è uno dei musei più visitati d’Italia, in cui è conservato un impressionante numero di opere dei maggiori artisti italiani, dal XIII al XX secolo. Nella sue sale potrete trovare, per esempio, il Cristo morto di Mantegna e il Ritratto di Moisè Kisling di Modigliani.

Piazza Gae Aulenti

Milano, i 5 luoghi più fotografati della città - piazza gae aulenti

Cuore del centro direzionale e simbolo della Milano moderna, la moderna piazza occupa la seconda posizione in questa classifica virtuale. Questa piazza circolare, realizzata nel 2012, ha un diametro di 100 metri ed è rialzata di 6 metri rispetto al livello stradale.

Progettata dall’architetto Cesar Pelli, Piazza Gae Aulenti è un soggetto affascinante per uno scatto, grazie ai giochi d’acqua della sua fontana e alla luce del sole, riflessa dagli specchi dei grattacieli che la circondano. Da qui potrete godere della vista sulla skyline di Milano: dalla piazza sono visibili, per esempio, la Torre Unicredit, il grattacielo più alto d’Italia, e il Bosco Verticale, uno dei grattacieli più belli e innovativi al mondo (vincitore dell’International Highrise Award). Negozi, uffici e locali per la movida serale animano Piazza Gae Aulenti e i suoi dintorni.

I navigli di Milano

Milano, i 5 luoghi più fotografati della città - i navigli

I Navigli sono il luogo più suggestivo e fotografato di Milano. Questa serie di canali, di cui i maggiori sono il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, sono stati fino al XIX secolo le vie d’acqua della città, collegamento con la città di Pavia e con il Po, con il lago Maggiore e il lago di Como.

Oggi l’antico porto è diventato il centro della vita notturna cittadina. Gli angoli da fotografare sui Navigli non mancano. Passeggiando sull’Alzaia del Naviglio Grande, ritroverete l’atmosfera di un quartiere vivace e un po’ bohémien, dove si alternano bar trendy, ristoranti, botteghe casual e mercatini etnici. Merita uno scatto la Darsena di Porta Ticinese, aperta in occasione dell’Expo 2015: un piccolo lago nel cuore di Milano, dove godersi il tramonto mangiando un gelato o aspettando l’happy hour.

Pubblica un commento

TI SUGGERIAMO

LEGGI ALTRI

Milano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...