Moda, Moschino gioca con le bambole

Le paper dolls, quei figurini disegnati a mano sulla carta tanto amati dalle bambine, hanno ispirato Jeremy Scott per la nuova collezione Primavera/Estate di Moschino. E sempre le "bambole" - nel senso di pillole, come le definì Jacqueline Susann nel libro scandalo del 1966 "la valle delle bambole" - sono protagoniste della capsule collection che va subito in vendita. Tutta giocata sul trompe l'oeil, la sfilata si apre con un lungo abito aderente con spalline sottili, che sul fondo imita il piedistallo pieghevole delle bambole di carta, mentre la parte frontale è illustrata come se la modella fosse in déshabillé, con indosso solo reggiseno e culottes nere. I primi look evocano l'iconografia di Franco Moschino: i suoi pois rossi e neri, le catene, il simbolo della pace, gli orsi. Ma le perle sono piatte e i gioielli sono finti.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Milano, Investe in auto due ragazze in scooter: si costituisce pirata della strada
    TGCom24
  2. Il rapper bresciano fuggito in Siria nella lista dei terroristi globali stilata dagli Usa
    Milano Repubblica
  3. marco onofri ,followers
    Lombardia in Festa
  4. Handanovic: "Inter cresce. L' EL un pass Champions? Si punta sempre a vincere"
    FC Inter News
  5. Provera: "Suning, stiamo vedendo già i risultati. Moratti resti vicino al club"
    FC Inter News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Milano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...