Milano

30 opere di Boldini in mostra alla Gam di Milano

Boldini. Ritratto di signora. Capolavori da due musei

A partire da venerdì 16 marzo, e fino al 17 giugno 2018, i visitatori della GAM - Galleria d’Arte Moderna di Milano potranno ammirare la mostra che espone alcuni capolavori di Giovanni Boldini dedicati alla figura femminile e realizzati tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

 

Tappa del palinsesto “Novecento Italiano”, che traccia lungo tutto il 2018 un percorso in città alla scoperta dei protagonisti culturali del secolo scorso, l'esposizione Boldini. Ritratto di signora nasce da un piccolo e preziosissimo nucleo di opere di Giovanni Boldini conservate alla GAM: questo è lo spunto di una mostra resa possibile dalla collaborazione con il museo ferrarese con cui GAM ha attivato uno scambio reciprocamente fruttuoso.

 

Una selezione di 30 opere tra dipinti, pastelli, disegni e incisioni documenta in modo esemplare il genere a lui più caro: il ritratto femminile mondano. Artista da sempre amatissimo dal pubblico, Boldini è stato solo sporadicamente presente sulla scena espositiva milanese, fatta eccezione per l’ormai lontana mostra alla Permanente del 1989. Ferrarese di nascita, toscano per formazione, ma parigino d’adozione, Giovanni Boldini (Ferrara 1842 – Parigi 1931) si affermò a cavallo tra Otto e Novecento come il più richiesto ritrattista d’Europa e d’America, mettendo a punto la sua inconfondibile cifra stilistica in dipinti caratterizzati da una tecnica sprezzante e sicura e da soggetti appartenenti all’élite culturale ed economica dell’epoca.

 

Una galleria del bel mondo dell’epoca, figure femminili delineate con sciabolate di colori accesi, pennellate veloci e accostamenti dissonanti: ad avvicinarle è la esemplare affinità stilistica, che evidenzia l’elaborazione di un modello di ritrattistica ufficiale ma antiaccademica e i risultati di grande raffinatezza e virtuosismo raggiunti da Boldini. Una cifra che influenza gli artisti parigini, e non solo, attivi in questi anni.

 

 

 

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare