5G: al via la sperimentazione in 5 città italiane

Le sperimentazioni della connessione di ultima generazione riguarderanno le città di Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera

5G: al via la sperimentazione in 5 città italiane

La rivoluzione delle comunicazioni è alle porte: la rete 5G diverrà presto una concreta realtà, anche in Italia. L’Europa chiede che entro il 2018 ogni Stato membro dell’Unione abbia almeno una città connessa tramite i protocolli di quinta generazione. Non c’è nessuna voglia di lasciarsi sfuggire un’opportunità che può proiettare la Penisola verso un futuro iper-connesso, un apripista per tecnologie d’avanguardia che ben prima di quanto si possa immaginare si diffonderanno, in maniera capillare.

L’Italia, quindi, risponde all’appello e rilancia estendendo le sperimentazioni a 5 città. Il protocollo di sperimentazione della banda ultra larga riguarderà innanzitutto l’area metropolitana di Milano. Il capoluogo lombardo, vivo e dinamico, è un territorio perfetto per comprendere in che modo una grande metropoli possa trarre giovamento dalla nuova connessione.

Il secondo lotto di gara riguarderà le comunità di Prato e L’Aquila. La città toscana è stata scelta per il posizionamento e la capillarità della rete ultra-veloce. Per il centro abitato abruzzese invece, sono stati valutati i benefici che il paese, piegato nel 2009 da un sisma devastante, potrà trarre dalla nuova connessione nella delicata fase di ricostruzione post-terremoto.

Spazio anche al Sud. La rete 5G sarà diffusa a Bari e a Matera. La città dei Sassi, nel 2019 sarà capitale europea della cultura e la connessione d’ultima generazione agevolerà la buona riuscita delle tante manifestazioni previste nel suggestivo paese lucano.

La rete 5G non è un semplice potenziamento dell’attuale banda larga, che già consente di navigare a velocità ottimali. Di certo i vantaggi per chi oggi utilizza internet per la fruizione di video e musica saranno notevoli: si potranno scaricare film quasi istantaneamente con migliorie notevoli sulla stabilità e la copertura di quei paesi dove ancora il web rimane solo un sogno.

Ma c’è molto di più. Le connessioni di quinta generazione promettono di cambiare radicalmente la vita dell’intera comunità. Le potenzialità per l’innovazione dei servizi sono enormi: basti pensare che la rete 5G sarà fondamentale per lo sviluppo delle auto intelligenti a guida automatizzata e per il settore della telemedicina, che potrebbe in pochi anni rivoluzionare l’approccio alle cure di tutto il mondo. Anche le imprese guardano di buon occhio questa cambiamento, ben consci delle innumerevoli ricadute positive che potrebbero aprire nuove frontiere di sviluppo e lasciare finalmente alle spalle una crisi economica che continua a tormentare il Paese e rallentarne la crescita.

Leggi anche:

Pisa pioniera di Internet: trent’anni fa il primo collegamento
“Pillole di scienza” imperdibili da Frascati
A Napoli il planetario 3D più grande d’Italia

Pubblica un commento

I PIÙ LETTI

LEGGI ALTRI

Milano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...